Alla scoperta dei salumi calabresi

Torna a Blog
Salumi Calabresi

Alla scoperta dei salumi calabresi

Categoria: Prodotto Commenti: 0

Alcuni dei prodotti tipici che descrivono al meglio la Calabria e le sue tradizioni sono i salumi calabresi che, con i loro metodi di preparazione e lavorazione, raccontano tecniche tramandate di generazione in generazione e prodotti genuini e saporiti da portare in tavola.

I salumi calabresi sono immancabili nei taglieri di antipasti dei ristoranti di cucina tipica, accompagnati dai formaggi e da altre eccellenze del territorio come le conserve calabresi.

Capocollo DOP, guanciale, pancetta, prosciutto di maiale nero, soppressata, salsiccia, Nduja: ognuno di questi salumi ha un particolare sapore, da quelli più dolci a quelli più decisi o piccanti, passando per quelli aromatici e speziati, in grado di accontentare e coccolare qualsiasi palato.

Il guanciale e la pancetta arrotolata calabresi

Fra i salumi calabresi, nello shop è possibile acquistare il Guanciale calabrese anche detto “Boccularu”, un insaccato ottenuto dal grasso del maiale della testa e del collo.

Alla vista ha un colore rosato intervallato dal bianco del grasso mentre la forma è triangolare più o meno spessa.

Come sapore è speziato e profumato per via delle spezie che vengono utilizzate per insaporirlo e per conservarlo ed è più delicato rispetto ad un altro tipico salume calabrese cioè la Pancetta arrotolata che è ottenuta dalla pancia e dalla cotenna del suino.

Anche questa di aspetto si presenta di colore rosso tenue con venature di grasso nobile di colore bianco.

Entrambe sono ottime per accompagnare il pane o per condire la pasta alla carbonara o all’amatriciana oltre che sfiziose per scatenare la propria creatività in cucina.

La salsiccia calabrese e tutte le sue varianti

Salsiccia calabrese e ndujaFra gli altri salumi calabresi, gli emblemi di questa regione sono le salsicce, declinate in diversi sapori e con diversi gradi di piccantezza ma comunque gustosi ed immancabili in qualsiasi antipasto che si rispetti.

Nello shop si può acquistare la Salsiccia calabrese , un salume realizzato con carni magre provenienti dalla spalla e dalla pancetta di suini che vengono allevati in Calabria, con almeno 9 mesi di età e 140 kg di peso.

Si tratta del salame più imitato al mondo a buon diritto perché il suo gusto è inconfondibile, aromatico, dolce o piccante, accontenta ogni palato.

Schiacciata calabra

Un altro salume da taglio ideale per antipasti o per spuntini appetitosi è la Schiacciata calabra che si ottiene con carne di maiale scelta che viene successivamente macinata e unita al lardo; il tutto viene tagliato a dadini e speziato con sale e peperoncino.

Il procedimento per ottenere la Schiacciata calabra prosegue con l’insaccare il tutto in un budello naturale e pressarlo per dargli la forma a schiacciata.

Soppressata dolce o piccante

Soppressata CalabreseInfine, un altro simbolo dei salumi calabresi è la Soppressata che si realizza con le parti migliori e magre del suino: nello shop si possono acquistare la Soppressata dolce ,aromatizzata con aromi naturali come sale, peperoncino, spezie e vino rosso DOC di Bivongi, senza conservanti e glutine e conservata in olio extravergine d’oliva per preservarne il gusto.

Ancora, la Soppressata Gentile piccante, realizzata con carne di suino calabrese aromatizzato con peperoncino dolce e piccante, sale, aromi naturali e spezie che le conferiscono il tipico colore rosso vivace e un sapore deciso e pungente.

Infine, la Soppressata Piccante, ottenuta con le parti nobili della coscia di maiale a cui vengono tolti tutti i nervi, insaporita con sale, peperoncino, spezie e vino rosso DOC di Bivongi.

Come vuole la tradizione, la Soppressata di Calabria DOP si conserva in ambienti freschi ed asciutti, appesa al soffitto, dove si mantiene per circa dodici mesi. In alternativa, è possibile conservare questo salume sott’olio o grasso in contenitori di vetro chiusi ermeticamente oppure sottovuoto.

Le soppressate possono essere gustate con pane o panini oppure utilizzate per realizzare dei gustosi primi piatti, arricchendo sughi o risotti.

Ancora, possono valorizzare delle uova strapazzate o essere usate per condire la pizza o per impastare polpette e crocchette.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Blog