SITO IN AGGIORNAMENTO

Pasta stroncatura con acciughe, capperi e pomodori secchi

Pasta stroncatura con acciughe, capperi e pomodori secchi

Pasta Stroncatura

Oggi vogliamo presentarvi una ricetta con la pasta stroncatura è un formato di pasta simile alle linguine, tipico della provincia di Reggio Calabria.

Un tempo, per ottenere questa pasta si utilizzavano i prodotti di scarto della molitura: gli anziani raccontano che le farine per realizzare l’impasto venissero “raccolte” dal pavimento.

La stroncatura è oggi prodotta in pochissimi pastifici artigianali della zona di Gioia Tauro e Rosarno: si tratta di una pasta trafilata al bronzo fatta con grano duro e farina integrale che ne conferiscono una consistenza ruvida che riesce a trattenere perfettamente ogni tipo di sugo.

La pasta stroncatura realizzata come vuole la tradizione pastaia calabrese può essere acquistata sul nostro store Ciarasole.com ed è pronta da gustare in primi piatti elaborati o più semplici.

 

Ricetta pasta stroncatura con acciughe, capperi, pomodori secchi e olive

Per realizzare un primo piatto facile e gustoso con la pasta stroncatura si possono utilizzare ingredienti che spesso si hanno già in casa.

Gli ingredienti per questa ricetta per 4 persone sono:

 

Per prima cosa, pulite le acciughe, dissalatele e tagliatele a pezzetti e poi dedicatevi ai pomodori secchi e ai capperi, tagliando anche loro in piccoli pezzi.

A parte, in una padella, fate tostare del pangrattato; quindi, in un’altra padella ungete con dell’olio extravergine d’oliva e aggiungete le acciughe, facendo cuocere per qualche minuto prima di aggiungere al preparato anche le olive, i capperi e i pomodori secchi.

In una pentola, salate l’acqua e portatela a bollore così da cuocere la pasta stroncatura per circa 15 minuti.

Scolatela al dente e unitela al condimento di acciughe, capperi, pomodori secchi e olive, mescolando per far insaporire tutti gli ingredienti.

Impiattate, spolverando il pangrattato tostato sulla pasta e, a piacere, del formaggio pecorino.

 

Il consiglio in più…

Con la pasta stroncatura, oltre a realizzare la variante con alici, capperi e pomodorini secchi, è possibile creare anche altri piatti più moderni ma altrettanto gustosi.

Ad esempio, si possono aggiungere dei pomodorini freschi (invece che quelli secchi) e delle olive.

Un’altra alternativa è quella di condire la pasta stroncatura con il pesto alla calabrese che si può ottenere con questi ingredienti:

 

  • 4 pomodori
  • 1 peperone rosso
  • 1 cipolla di Tropea
  • 250 gr di ricotta
  • 100 gr di pecorino
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • peperoncino q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

 

Ricetta per pasta stroncatura

In una padella scaldate l’olio e fate rosolare la cipolla di Tropea tagliata, quindi, aggiungete i pomodori e i peperoni, salate e pepate e lasciate cuocere fino a che le verdure non diventino morbide.

Una volta pronte, frullatele con un frullatore ad immersione e aggiungete la ricotta: frullate ancora e aggiungete formaggio e peperoncino.

Alcuni prodotti utilizzati in questa ricetta:

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *